fbpx
  • Agosto

    11

    2020
  • 404
  • 0
Sostituire gli infissi con l’Ecobonus 110%, come ottenerlo

Sostituire gli infissi con l’Ecobonus 110%, come ottenerlo

L’Ecobonus 110% entra finalmente nella fase piena operatività dopo che l’Agenzia delle Entrate ha finalmente pubblicato le guide attuative e chiarificatrici sui contesti di applicabilità del bonus fiscale,
consentendo a molte famiglie italiane di avviare lavori di efficientamento energetico delle proprie abitazioni. 

L’opportunità è ghiotta e le domande degli italiani sono tante. Noi di GP Serramenti riceviamo molte richieste dalle famiglie dalla Provincie di Lecce, Brindisi e Taranto; ci viene molto spesso chiesto se è possibile sostituire gli infissi approfittando dell’Ecobonus 110%; proviamo a rispondere alle domande più frequenti e a chiarire i dubbi in questo articolo.

Cos’è il superbonus 110 per cento?

L’attuale emergenza pandemica ha spinto il Governo Italiano a stimolare l’economia con una serie di iniziative dal forte impatto economico. Il Decreto Rilancio ha, infatti, introdotto una serie di detrazioni fiscali per il settore edilizio che raggiungono il 110% della spesa sostenuta per specifici lavori di efficientamento energetico degli immobili.

Questo significa che i cittadini potranno commissionare lavori per l’efficientamento delle proprie abitazioni beneficiando di una detrazione superiore alle spese sostenute o, in alternativa, di uno sconto totale in fattura, qualora il credito d’imposta venga ceduto alle aziende che eseguono i lavori che a loro volta potranno cedere lo stesso credito a fornitori o a istituti bancari.

Come funziona l’Ecobonus 110%?

Secondo il  Decreto Rilancio è possibile portare in detrazione il 110% delle spese documentate e rimaste a carico del contribuente sostenute dall’1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021, per interventi la cui data data di inizio e fine lavori è compresa nelle stesse date.

Quali sono gli interventi necessari per usufruire dell’Ecobonus 110%?

La detrazione fiscale del 110% del decreto Rilancio è prevista per alcuni interventi che possono essere riassunti nelle seguenti tipologie:

  • efficienza energetica (Ecobonus);
  • riduzione del rischio sismico (Sisma Bonus);
  • installazione di impianti fotovoltaici;
  • installazione di colonnine di ricarica di veicoli elettrici.

Più in particolare, per quanto concerne gli interventi di efficientamento energetico, il decreto Rilancio fornisce un elenco di tre categorie di intervento così dette “trainanti”, requisito necessario per poter ottenere la detrazione del 110% e riguardano in sintesi:

  • interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione;
  • interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione;
  • installazione di pannelli fotovoltaici;
  • installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici.

Quante volte posso usufruire dell’Ecobonus?

Ai fini dell’Ecobonus al 110% è possibile usufruire dell’agevolazione per un massimo di 2 unità immobiliari possedute dalla stessa persona fisica.

Posso sostituire gli infissi con l’Ecobonus 110%?

Sì, è possibile sostituire gli infissi usufruendo del superbonus solo a condizione che gli interventi vegano eseguiti contestualmente a uno degli interventi trainanti e purché nel complesso consentano di migliorare la classificazione dell’edificio di almeno due classi energetiche. In tali circostanze sono ammesse le spese per  l’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari.

Hai bisogno di un preventivo?

Contattaci per fissare un appuntamento, effettueremo un sopralluogo e formuleremo il preventivo giusto per le tue esigenze.

RICHIEDI APPUNTAMENTO

Quali requisiti deve avere l’azienda a cui devo rivolgermi?

Presupposto fondamentale all’ottenimento dell’agevolazione fiscale è affidarsi ad un’azienda qualificata che pratichi la posa ad alta efficienza termoacustica con l’ausilio di posatori in possesso del patentino EQF3 e che utilizzano materiali di posa certificati e garantiti almeno dieci anni. In assenza non sarà possibile per il contribuente accedere all’Ecobonus e non sarà altresì possibile ottenere la garanzia sulla posa degli infissi ad alta efficienza energetica.

GP Serramenti è partner certificato PosaClima, opera secondo standard UNI 111673 in qualità di esperto posatore e tecnico per la riqualificazione del foro finestra. Ed è presente nel registro nazionale dei posatori con il codice 41057.

Cosa devo fare per usufruire dell’ecobonus 110%?

Per offrire soluzioni integrate ai cittadini, le aziende interessate si sono organizzate in network per rispondere a tutte le esigenze di efficientamento energetico necessarie di volta in volta per approfittare del vantaggioso Ecobonus 110%.

Anche GP Serramenti, per rispondere alle numerose richieste di sostituzione dei vecchi infissi viene incontro alla necessità di offrire una risposta unica e coordinata per l’esecuzione dei lavori. Richiedendo un nostro preventivo lavori, ti avvieremo a un percorso di valutazione degli interventi necessari per l’ottenimento dell’Ecobonus guidati da un esperto Termotecnico, professionista indispensabile e necessario per l’ottenimento del superbonus. Accertati i requisiti e gli interventi da eseguire, ti saranno suggerite le aziende utili ai lavori da eseguire.

Vi sono altri incentivi fiscali per la sostituzione degli infissi?

Sì. È bene ricordalo! Chi ha necessità di sostituire solo le finestre, gli infissi o acquistare tende da sole senza interventi di ristrutturazione, può usufruire grazie a GP Serramenti della detrazione pari al 50% delle spese sostenute  entro il 31 dicembre 2020 o richiedere lo sconto in fattura del 50% direttamente all’impresa che esegue i lavori sotto forma di cessione del credito.

Puoi approfondire lo sconto in fattura del 50% in questo articolo: SCONTO 50% IN FATTURA, L’ECOBONUS PER SOSTITUIRE I VECCHI INFISSI. COME OTTENERLO.

Per fissare un appuntamento chiamaci al numero +39 0832 731082 oppure compila il modulo qui sotto, ti ricontatteremo presto.

Per fissare un appuntamento chiamaci al numero +39 0832 731082 oppure compila il modulo qui sotto, ti ricontatteremo presto.

Compila il form

Possiamo aiutarti?

Hai bisogno di un preventivo? Contattaci per fissare un appuntamento, effettueremo un sopralluogo e formuleremo il preventivo giusto per le tue esigenze.

RICHIEDI APPUNTAMENTO
Ultimi Articoli
© Copyright 2020 GP Serramenti - P.IVA 03725370757 - Powered by WhatUse? adv